Il necessario per l’arrivo di un bebè

Si sprecano i post che si possono trovare su internet o sulle riviste di settore in merito a quali siano gli articoli indispensabili per l’arrivo di un bebè, alcuni davvero minimalisti altri con cose assolutamente inutili, ingombranti e costose. Ho deciso di scrivere quello che per me è stato l’indispensabile la motivazione delle quantità:

  • n° 3 parure di lenzuola: che siano per il lettino, la culla o la carrozzina credo non sia possibile sopravvivere con meno di 3 set di lenzuoli, il motivo è presto detto: non appena cambierete la biancheria al lettino puntualmente il bimbo farà un rigurgito o altro sarà così necessario cambiarle nuovamente e, a meno che non abbiate lavatrice e asciugatrice a velocità supersoniche avrete bisogno di altre lenzuola pulite;
  • n° 2 cuscini: vale lo stesso discorso delle lenzuola (anche qui 3 andrebbero bene, ma ci accontentiamo!);
  • n° 2 coperte, 2 piumoni e 2 paracolpi: stesso discorso di lenzuola e cuscini;
  • n°2 accappatoi: questi potreste anche fare in tempo a lavarli tra un utilizzo e l’altro, ma non riuscirete sempre a fare la lavatrice non appena ci saranno un paio di cose da lavare, quindi sempre meglio avere un piano B;
  • n° 10 body: i bambini si sporcano davvero con molta facilità tra rigurgiti e pannolini straripanti, quindi meglio considerarne almeno un paio al giorno per 3 o 4 giorni, al quarto giorno sarete comunque costrette a fare una lavatrice! (vale anche per le tutine, ma in realtà di quelle tra gli acquisti in gravidanza e i regali di parenti e amici non sarà così difficile recuperarle);
  • Bavaglioli: in abbondanza!!! Il bambino mangia dalle 6 alle 8 volte al giorno e a volte capiterà che uno a pasto non basti;
  • Mangiapannolini: potrebbe sembrare un oggetto superfluo, ma non è assolutamente così, non dover essere obbligati ad uscire sul balcone in pieno inverno con il pannolino sporco è un gran sollievo! Il pannolino resta lì sigillato e con lui il suo aroma;
  • Passeggino: molti prediligono il trio (navicella, ovetto e passeggino) questo è soggettivo, personalmente ho preferito rinunciare alla navicella poiché mi è stato detto che non sono omologate per l’auto, ho preferito prendere un ovetto reclinabile da utilizzare sia nei primi tempi per gli spostamenti sia in auto. Per far dormire le bambine ho preferito dei riduttori da mettere nel lettino;
  • Sdraietta: comoda da tenere in casa per accomodare il bambino nei momenti in cui è sveglio e per dargli una visuale diversa rispetto all’essere sempre supino.
  • Set manicure: la unghie crescono a vista d’occhi!!!
  • Bagnoschima: beh devo scrivere perché serve??
  • Vaschetta per il bagnetto: in alcuni falciatoi è compresa, personalmente ho preferito prenderne una esterna da appoggiare dentro la nostra vasca da bagno;
  • Fisiologica: ahimè l’unico modo per pulire nasini intasati per un po’ di tempo;
  • Termometro: ne esistono diversi: rettale, ascellare, a infrarossi, da orecchio… io ho scelto questo, scegliendone uno di qualità risulta veloce ed affidabile;
  • Ciucci: meglio prenderne due o tre di diverse forme, non tutti i bambini amano gli stessi ciucci;
  • Biberon: stesso discorso dei ciucci, ne esistono vari, meglio poter provare per scegliere;
  • Doudou: il primo peluche che il bambino possiede, diventa la sua coccola e il compagno per la nanna;
  • Pannolini, salviette, crema cambio: non sono mai abbastanza!!!
  • Usa e getta: bavaglili e teli per il cambio in commercio ne esistono di usa e getta da portare sempre con sé sia per un’uscita pomeridiana che per i viaggi. Preferisco questi ad asciugamani e bavaglioli in tessuto perché più comodi e facili da eliminare.
  • Altro: l’elenco potrebbe continuare all’infinito e le diavolerie da comprare cambiano con la crescita,  serviranno poi tutta un’altra serie di cose che è meglio prendere strada facendo anche in base alle esigenze nostre e del bambino: seggioloni per la pappa, seggiolino auto, un passeggino un po’ più leggero e maneggevole da usare in viaggio, diciamo che questo è un primo kit di accoglienza per il nuovo arrivato!

E se come me avete o aspettate due gemelli, moltiplicate tutto per due!

Rispondi