American Airlines: che delusione!

Anni fa mi ero ripromessa che non avrei più viaggiato con American Airlines dopo che, per problemi legati alla loro organizzazione non solo ci avevano fatto perdere una coincidenza, ma non abbiamo ricevuto alcun tipo di assistenza oltre a dover pagare di tasca nostra hotel e spostamenti per poterlo raggiungere, il tutto senza bagagli! Da quella volta mi sono detta: mai più!

Così quando abbiamo deciso di partire ho consultato tutte le compagnie aeree che offrivano viaggi diretti: American Airlines era la più economica, ma conoscendo il modo in cui lavora abbiamo preferito optare per British Airways peccato che la stessa effettuasse il volo con AA.

I disagi sono iniziati già prima della partenza con il call center della compagnia: chiamo per sapere come fare a prenotare le culle per le bambine in volo e scopro non solo che l’aereo è piccolo e hanno posto soltanto per una culla in tutto il velivolo, ma mi viene comunicato che non è possibile prenotare nulla in anticipo, ma è necessario aspettare il check in in aeroporto il giorno stesso della partenza! Avete letto bene: il giorno stesso della partenza e, essendoci soltanto una culla ad altri bambini a bordo, mi è stato detto “chi prima arriva meglio alloggia!”.

Giorno della partenza: sveglia prima dell’alba nonostante il nostro volo sia dopo le 10, siamo i primi a fare il check in e, indovinate un po’, niente culla perché: ” signora potava anche acquistarla prima!” Argh!!!!

La hostess molto carinamemte ci propone allora due file distinte una davanti all’altra lasciando i posti accanto al nostro vuoti in modo da poter far riposare lì le bambine durante le 11 ore e mezza di volo, felici, accettiamo!

Saliti a bordo chiedo le cinture di sicurezza per le bambine, quelle da legare alle nostre e, non volevo crederci, NON LE HANNO!!!! In pratica secondo la compagnia basta tenere il bambino sotto i due anni in braccio perché sia al sicuro… non commento! Fortunatamente abbiamo con noi i marsupi porta bebè, infiliamo dentro le bambine e affrontiamo così decollo e atterraggio.

Arriva il momento del pranzo e per le bambine ci vengono serviti 3 vasetti di omogeneizzati (1 di carne, 1 di verdura e 1 di frutta) appena tolti dal frigo, fortunatamente per il secondo pasto almeno li hanno scaldati.

Il peggio per quel che riguarda il cibo delle bambine arriva al ritorno dove ci presentano un solo vassoio; il pasto presentava il nome ed il numero di posto a sedere, ma lo avevano soltanto per una bambina e comprendeva 1 vasetto di carne e 2 di frutta.

Davvero non so cosa mi lasci più senza parole di questa compagnia e sicuramente la prossima volta mi assicurerò che, anche prenotando il volo con altre compagnia, il volo non sia operato a American Airlines!

Un pensiero su “American Airlines: che delusione!

Rispondi