Barcellona

Luglio, 2009

Di questa bellissima città purtroppo ho un brutto ricordo: borsa rubata il primo giorno con dentro portafoglio, documenti e macchina fotografica (quindi purtroppo niente foto se non quelle con il cellulare che nel 2009 non erano proprio ad alta definizione!), nonostante ciò la città è davvero molto bella e merita una visita in ogni periodo dell’anno.

Per poterla girare al meglio abbiamo deciso di noleggiare un’auto anche perché l’hotel che avevamo scelto era vicino all’aeroporto e per raggiungere il centro era sicuramente il modo migliore.

Ci sono alcune tappe fondamentali per poter conoscere al meglio questa città come ad esempio la Sagrada Familia: anche per i meno allenati come me vale la pena fare uno sforzo e salire in cima per meglio apprezzarne le vetrate e le lavorazioni.

Una passeggiata per la Rambla con una sosta al mercato, magari gustando un boccadillo con jamon per sentirsi un po’ più “del posto”.

Se avete intrapreso questo viaggio con la voglia di restare davvero a bocca aperta immancabili sono sicuramente Casa Batlò e Casa Milà: colori vivaci e pareti arrotondate faranno riflettere su quanto innovativo fosse il pensiero architettonico di Gaudì. Stesso concetto, ma all’aperto Parc Guell, un po’ fuori rispetto ai precedenti edifici e comunque raggiungibile in pochi minuti di auto; meglio scegliere un giorno non troppo caldo per non patire troppo l’afa e poter girare al meglio sia il parco che le strutture presenti.

Qualche piccola raccomandazione per vivere al meglio questa città:

  • occhio a borse e portafogli in ogni momento!
  • a meno che non decidiate di andarci in pieno inverno, portate con voi un costume da bagno: il clima è fantastico!!!

Rispondi