Visitare Ellis Island

Una tappa fondamentale, una volta arrivati a New York è senza dubbio Ellis Island, del resto è da qui che circa un secolo fa giungevano migliaia di europei nella speranza di diventare cittadini statunitensi, ma che spesso venivano rispediti indietro perché non idonei.

Per raggiungere Ellis Island è necessario recarsi a Battery Park da dove partono i Ferry-boat che conducono fino alla Statua della Libertà e cha fanno tappa anche qui. Arrivando qui troverete una fila lunghissima di persone che hanno avuto la vostra stessa idea, non perdete le speranze partono molti traghetti a distanza di pochi minuti l’uno dall’altro e in meno tempo di quello che avrete preventivato sarete a bordo di uno di loro.

Durante il viaggio sul traghetto potrete già ammirare l’inconfondibile skyline di Manhattan, arriverete alla Statua della Libertà che, a meno che non abbiate prenotato con mooolto anticipo, vedrete solo dal basso, vi consiglio comunque di scendere dal ferry-boat e fare un breve giro dell’isola.

Prendete il traghetto di ritorno che vi condurrà a Ellis Island, ritirate l’audio guida nella lingua preferita e iniziate il tour.

L’audioguida vi spiegherà in che modo avvenivano gli ingressi nel paese nel periodo di maggiore immigrazione: l’arrivo degli europei, le brutali visite mediche e la segnalazione, utilizzando un pennarello, delle persone respinte perché non sufficientemente in salute per poter lavorare begli Stati Uniti.

Oltre alla descrizione dei luoghi e numeri degli immigrati, ci sono numerose testimonianze di persone pazze di gioia per essere state ammesse e altre disperate perché uno o più componenti della famiglia, risultati non idoenei, sarebbero stati rimpatriati senza se e senza ma.

I racconti sono molto crudi e rendono appieno l’idea di quanto in quel momento gli Stati Uniti cercassero forza lavoro da impiegare nei vari settori.

Le foto delle persone provate dal lungo viaggio durato giorni, la grande sala dove venivano ammassati tutti quanti al loro arrivo e le pile di valigie contenenti l’intera vita delle persone.

Le emozioni provate ad Ellis Island sono state tante dovute anche ai racconti in prima persona, ci sono luoghi che abbiano scatenato in voi emozioni forti?

Un pensiero su “Visitare Ellis Island

Rispondi