Charleston

Seconda città della Carolina del Sud dopo Myrtle Beach questa, come altre città che vedremo negli Stati Uniti, sembra essere fuori dal tempo.

Una prima tappa la facciamo al porto, ma lo osserviamo lontano, dove si nota il suo lato più bello, da dove la palude lascia il posto all’oceano.

Una delle attrazioni più conosciute di Charleston è senza dubbio la Pineapple Fountain, purtroppo abbiamo avuto la sfortuna di trovarla spenta, ma l’assenza di acqua non ha certo diminuito il suo fascino.

Un altro imperdibile di questa piccola città la Rainbow Row, una decina di case tutte attaccate l’una all’altra, di colori e forme diversi, paragonabile se vogliamo alle Painted Ladies di San Francisco, ma più caratteristiche.

Concludiamo la nostra giornata sulla Gateway Walk, una passeggiata in mezzo a querce secolari panchine in ferro battuto.

Mi sarebbe piaciuto avere più tempo per visitare questa bellissima cittadina e viverla un po’ meno da turista…

C’è stato un paesino che avete visitato e che avreste voluto vivere un po’ di più?

Rispondi