Orlando

No, in questa tappa del nostro viaggio sulla East Coast non vi parlerò di Disneyworld, non ci siamo stati! Siamo arrivati in questa città in tarda serata stanchi per tutte le tappe che da St. Augustine ci hanno portati qui. Si tratta soltanto di circa 300 chilometri, ma li abbiamo divisi in varie tappe.

Partiti da St. Augustine la prima tappa che ci aspetta è Daytona dove ci tuffiamo a capofitto nel famoso circuito motoristico e non possiamo farci scappare una visita guidata. Dopo il tour e qualche foto di rito sul podio dei campioni, facciamo un giro nel museo dove sono conservate numerosi auto di campioni.

Ora è arrivato il momento di ripartire, prossima fermata Cape Canaveral!

Durante il tragitto ci troviamo in mezzo al nulla! La strada e intorno enormi distese di campi incolti e ci troviamo isolati dal mondo: i telefoni non prendono, la radio non da segni di vita e sia navigatore satellitare compare un grande punto di domanda: segnali che siamo vicini alla meta.

Arrivati in hotel che ormai è sera il consierge ci chiede se fossimo in viaggio di nozze, gli rispondiamo di no, ci fa l’occhiolino e dicendoci “Fingiamo che lo siate”, ci regala un upgrade in una junior suite. Crolliamo stremati, pronti a ripartire la mattina successiva.

A Disneyworld siamo passati accanto riprendendo l’autostrada ed è incredibile quanto questa industria sia insediata nel territorio di questa città: i tralicci della corrente nei pressi del parco divertimenti hanno la forma della testa di Topolino.

Rispondi