I viaggi al tempo del Covid 19

Quest’anno per la prima volta nella mia vita avevo ben chiaro quale sarebbe stato il nostro programma per le vacanze estive, relax in una località ancora da decidere tra Grecia e Spagna (ok più o meno chiaro, ma vi assicuro che per me, abituata ad organizzare viaggi con una ventina di tappe a meno di un mese dalla partenza, questo è avere le idee chiare!) e un bel tour della Scozia.

La pandemia ha completamente rivoluzionato la vita di tutti e sconvolto i programmi di viaggio.

Vista la situazione in Italia e nel mondo ero parecchio preoccupata e, devo confessare, che inizialmente il programma per quest’anno prevedeva di rimanere a casa o al massimo di passare qualche giorno nella nostra casa in montagna.

Poi mi sono lasciata convincere a passare qualche giorno al mare a fine luglio, ma con delle limitazioni: nessun aereo e nessuna nave, soltanto spostamenti con la nostra auto.

Devo ammettere che il weekend lungo passato in Toscana mi ha convinta che una vacanza avrebbe fatto bene a tutta la famiglia e così abbiamo prenotato anche per agosto.

Devo essere sincera, queste vacanze non mi anno soddisfatta! Voglio dire tutto bellissimo, la Toscana è meravigliosa, ma passare dieci giorni nello stesso posto non è certo il mio ideale di vacanza. Agosto è l’unico mese dell’anno in cui possiamo sbizzarrirci di più in mete lontane o viaggi impegnativi avendo a disposizione tutto il mese da organizzare, ma quest’anno è andata così.

Spero soltanto che potremo rifarci presto, non vedo davvero l’ora di poter prendere in mano penna e bloc-notes per poter progettare nuovi itinerari, voi cosa avete fatto? Siete stati coraggiosi e avete viaggiato “come sempre” o vi siete limitati (oltre le limitazioni in vigore)?

Rispondi